Una poesia per il 2018

Un piccolo "adesso"

di
Paola Musarra
foto P.Musarra


Dicono che non ci sia
un solo "adesso" per tutti.
Cambia per l'astronauta,
cambia per la signora
del terzo piano,
che sbatte i tappeti in cortile,
cambia per questa mano
un po' tremante
che accenna all'inutile quadrante
dell'orologio sulla libreria.
Cari orologi fermi,
forse soltanto loro
hanno capito il gioco...

Io però non dispero perché fra poco
tu sarai qui con me
e cercheremo insieme
un nostro piccolo "adesso"
condiviso

Un battito - due battiti
Un battito - due battiti...
Ma l'accordo si trova.



Nota:
Vedi Carlo Rovelli, L'ordine del tempo, Adelphi, Milano 2017, pag.41 e segg.: "'Adesso' non significa nulla".

mise en page: 
pmusarra