torna a medea
 


"Ombre légère..."

"Ciao"

di
Paola Musarra
Roma, fine marzo 2010

Supermercato. Pago alla cassa. Metto via il resto. Riempio due buste. In una c'è la pizza. Calda.

Incastro il carrello. Recupero la moneta.

C'è una rampa di scale. Le buste pesano. Chiamo l'ascensore per salire. Arriva lentamente. Entro. Premo il pulsante.

... premo il pulsante...

"Ciao".

Mi giro di scatto. Controllo la borsa a tracolla. Lo vedo nell'angolo.

Capelli lisci neri. Sorriso storto. Un dente rotto. Niente in mano. Niente in tasca. Mi arriva al gomito.

  • Lui - "Ciao"
  • Io - "Ciao. Dove vai?"
  • Lui - "Sopra"
  • Io - "Che c'è sopra?"
  • Lui - "Niente"

Le porte si aprono. E' già fuori. Si avvia leggero al bar. Un uomo gioca alla slot machine. Lui lo guarda. E' piccolo.

Faccio un passo avanti. Lamonetaadessoiolapizzaforsealbarpotrei -

E' andato via.

Pesano le borse.



... pesano ...

torna su

mise en page: 
pmusarra 

torna a medea