Torna a Medea



lupi MA NON DIMENTICHIAMOCI DEL MOBBING...

a cura di Gabriella Alù


L'attenzione del mondo del lavoro è, in questo momento, centrata sulle modifiche che l'attuale governo Berlusconi vorrebbe apportare all'Art.18 dello Statuto dei Lavoratori.

IL 23 dello scorso mese di marzo una grandiosa manifestazione ha riempito le piazze di Roma con circa tre milioni di persone riunite sotto le bandiere della CGIL.


foto manifestazione CGIL

(Foto dal sito di Repubblica.it)


Uno sciopero generale (il primo dopo quello che circa venticinque anni fa venne proclamato da Lama, Carniti e Benvenuto contro l'abolizione della scala mobile) è stato indetto unitariamente per il 16 aprile da tutte le Confederazioni Sindacali.

Quale sarà l'esito di questo scontro? Lo sapremo nei prossimi mesi.

Io vorrei però anche non si sottovalutasse una modalità di estromissione - espulsione dal lavoro che da anni ormai molte aziende mettono in atto il più delle volte, purtroppo, con successo e questo pur operando nella stretta osservanza di tutti gli attuali vincoli formali di carattere giuridico e/o contrattuale.

Vorrei, insomma, che non si dimenticasse la portata e la pericolosità del MOBBING e dei suoi effetti spesso devastanti per le persone che ne sono vittime.



UNO, NESSUNO, CENTO MOBBING

di Gabriella Alù
A PROPOSITO DI MOBBING

di Felicetta Iervolino


Convegno sul mobbing


Logo  MIMA



Torna a Medea