CADERE NELLA RETE

BMBINLEG.WMF (3168 bytes)

centrod.gif (2855 bytes)

"Cadere della Rete" è un progetto finalizzato all'alfabetizzazione alle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione finanziato dal Centro Donna e dall'Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Venezia e realizzato in collaborazione con PoloEst, Rete telematica della Provincia di Venezia.

"Cadere nella rete" è stato avviato nel dicembre 1996 con la realizzazione di due corsi di base Internet frequentati da una sessantina di donne, attivati in collaborazione con PoloEst e la webzine Info@Perla e ospitati dal Diploma in Sistemi informativi territoriali dello IuaV.
Il progetto si è poi sviluppato con la realizzazione, nel  marzo 1998, di un corso riservato alle studentesse dell¹Istituto per il turismo "Andrea Gritti" di Mestre: "Ragazzine e nuove tecnologie".. L'esperienza  proseguirà nel prossimo autunno coinvolgendo altre scuole di Mestre e Venezia.

La filosofia del progetto
Le nuove tecnologie dell¹informazione e della comunicazione rischiano di creare nuove esclusioni fra i soggetti più deboli della cittadinanza. Il rischio di un "gap di genere"  sull'utilizzo di queste tecnologie che stanno formando la società del terzo millennio, è profondamente avvertito non solo negli Stati Uniti  (dove le donne che utilizzano Internet sono circa il 35%) ma anche in Europa dove la percentuale di donne in rete si abbassa drasticamente. Le ultime rilevazioni parlano di una media del 12-14% di donne italiane che utilizzano Internet per il proprio lavoro e/o studio.

Le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione non possono essere affidate totalmente a logiche di mercato che finirebbero per trasformare la cittadina in una pura consumatrice di servizi elettronici.
L'obiettivo, invece, dovrebbe essere quello di trasmettere la portata culturale della trasformazione che le nuove tecnologie stanno portando alla nostra società e, contemporaneamente, offrire gli strumenti e le conoscenze tecniche per poterle utilizzare al meglio.

Postazioni pubbliche
Da settembre 1998 sarà attivato nelle sale del Centro Donna di viale Garibaldi , a Mestre, uno spazio attrezzato pubblico con tre computer collegati a Internet.
I computer in rete saranno a disposizione delle utenti del Centro Donna  ogni giorno.
Da settembre, nei pomeriggi dal lunedì al venerdì e nella mattinata di sabato, le postazioni saranno assistite: esperte di informazione e comunicazione telematica e di nuove tecnologie aiuteranno le utenti nella navigazione e nell¹utilizzo della rete.

La formazione
Ad autunno partiranno brevi corsi gratuiti di introduzione a Internet (sull'utilizzo del WWW, posta elettronica, chat, newsgroup, motori di ricerca etc.) coordinati dalla redazione di PoloEst, la Rete telematica della Provincia di Venezia, e tenuti da esperte del settore.
Il progetto prevede anche momenti di alfabetizzazione più alta legata alla formazione di nuove professionalità legate alle nuove tecnologie.

Promuovere la cultura nelle nuove tecnologie
Le postazioni pubbliche collegate a Internet del Centro Donna diventeranno anche un luogo di incontri, presentazione di libri, dibattiti sul ruolo e l'identità delle donne nella Società dell'informazione e delle modalità di utilizzo delle nuove tecnologie.

BMBINLEG.WMF (3168 bytes)


Per saperne di più:
http://www.provincia.venezia.it/c-donna
c.donna@comune.venezia.it

centrod.gif (2855 bytes)

Torna a MeDea